Canoso TERRA

16,00

Canoso, radici di un territorio

Il Valpolicella Superiore Doc Terra nasce a Mizzole, piccolo e antico borgo di mille anime, situato lungo la fascia collinare della Val Squaranto che si estende a nord-est di Verona. Grazie ai suoi terreni caldi di origine calcarea, ai venti provenienti dalla Lessinia e all’altitudine che sfiora i 300 mt, si riescono ad ottenere grappoli spargoli, dalla buccia solida, carichi in colore e aroma utilizzando tecniche minimaliste che garantiscono un prodotto estremamente fresco.
Si coltivano varietà autoctone quali la Corvina, il Corvinone e la Rondinella, vitigni unici ed essenziali per i vini tipici della zona. Il sistema di allevamento è a Guyot molto equilibrato, così da aumentare la densità d’impianto diminuendo le rese per ettaro.
Ogni cura dedicata ai vigneti è espressione di rispetto per la vigna e l’ambiente, e tutte le operazioni di potatura, diradamento e selezione dei grappoli sono in armonia con la pianta. Sono necessarie vasche in acciaio inox per la fermentazione e la conservazione dei vini ma per l’affinamento saranno pregiate barriques a contenere il famoso “nettare degli Dei”.

Descrizione

Descrizione

Nome: Valpolicella Superiore DOC
Tipologia: 40% Corvinone, 40% Corvina, 20% Rondinella
Vitigno: Guyot
Terreno: Calcareo
Età dei vigneti: 20 anni
Raccolta: Prima decade di Ottobre
Macerazione: 7 giorni di macerazione a contatto con le bucce
Affinamento: In barrique di rovere 70% esauste, 30% di primo passaggio per minimo 12 mesi, in bottiglia minimo 4 mesi
Alcool: 13,5% Vol.

Esame Visivo
Colore rosso con riflessi granati. Si presenta brillante nel bicchiere.
Esame Olfattivo
All’olfatto spicca un’intensa nota di frutta rossa sotto spirito in particolare ciliegia selvatica e amarena. La nota fruttata tipica della vallata della Val Squaranto è accompagnata da una piacevole nota di vaniglia data da un equilibrato affinamento in barriques.
Esame Gustativo
Esaltante l’equilibrio gustativo con una piacevole freschezza che valorizza la nota fruttata. Questa sensazione, accompagnata da una buona sapidità, rende il vino piacevole, complesso e tipico con retrogusto lungo e asciutto.

Considerazioni Finali
Vino all’inizio della fase evolutiva che con la conservazione in cantine idonee, potrà dare piacevoli sorprese.
Abbinamenti
Pesci al cartoccio, selvaggina, carni rosse e formaggi a pasta dura.

Richiesta Informazioni





Ai sensi dell'Art. 13 Regolamento Europeo 679/2016 autorizzo l'uso dei dati da me inviati per le attività interne.